Ecorifugiati, migrazioni e sviluppo: un dialogo fra etnopsichiatria e decrescita

Secondo l’UNHCR entro il 2050 vi saranno sulla terra circa 250 milioni di profughi ambientali. Frantz Fanon, psichiatra in Algeria, vedendo nel sintomo il risultato della violenza e dell'alienazione coloniale, proponeva come “terapia” la decolonizzazione. Serge Latouche, cinquant’anni dopo, denuncia i danni della colonizzazione del mondo da parte dell’ideologia dello sviluppo e propone una rivoluzione ...